Mare

Una delle attrattive più celebri dell’Abruzzo sono il suo mare e le sue spiagge. La costa abruzzese si estende per decine di chilometri fra ampi arenili, ripide scogliere e pinete marittime dal fiume Tronto, che segna il confine settentrionale con le Marche fino al Trigno, confine con il Molise. Ben 133 km di costa, ora bassa e sabbiosa, ora rocciosa e imponente, che attendono i turisti per regalare loro relax, benessere ed emozioni uniche.

È facile dedurre che il paesaggio marino dell’Abruzzo si distingue per la grande varietà di ambienti, in grado di soddisfare tutte le esigenze. Il comprensorio turistico abruzzese, grazie alla varietà delle coste e alla particolare conformazione geografica del territorio può vantare caratteristiche esclusive.

 

La costa nord: spiaggia adriatica

La costa presenta una grande varietà di territori. Dalla foce del Tronto, che segna il confine con le Marche, fino all’altezza del fiume Foro, situato poco a sud di Francavilla al Mare la spiaggia è sabbiosa e bassa. La spiaggia appare come un ampio e uniforme nastro dorato di sabbia finissima, con arenili larghi fino a trecento metri; in alcuni tratti c’è ancora la tipica macchia mediterranea, con le dune a segnare il margine fra la spiaggia e le verdi pinete a rinfrescare le aree retrostanti con la loro ombra odorosa di resina. Alcune tra le spiagge più belle si trovano a Pescara, dove è possibile lasciarsi andare a lunghe passeggiate nella Pineta d’Avalos, la Pineta di Santa Filomena, protetta da una riserva Statale. Più a nord, uno splendido e celebre bosco di pini accompagna Pineto alla sua spiaggia; poco distante una fitta macchia di Pini domestici e Pini d’Aleppo avvolge la robusta e solenne Torre di Cerrano (PARCO MARINO), in passato vedetta e baluardo contro le incursioni dei pirati moreschi. Si tratta di una riserva in grado di offrire molte proposte di divertimento e di svago, molto frequentata e simpatica e dotata di grande capacità ricettive e di divertimento. Ideale sia per le famiglie che necessitano strutture adeguate, per i giovani che vogliono divertirsi, per i gruppi di amici che vogliono socializzare in allegria ma anche per gli anziani che vogliono trascorrere la loro vacanza serenamente e usufruendo comodamente di vari servizi.

 

La costa a sud: mare tirrenico

La costa meridionale diventa rocciosa all’altezza di Ortona e svetta dal mare nelle suggestive scogliere di Punta di Ferruccio e Punta di Acquabella, della Punta del Cavalluccio e di Punta Aderci (o Punta d’Erce). Le scogliere e le piccole insenature con spiagge e calette si alternano le spiagge di ciottoli, dove le acque limpidissime permettono di immergersi ed osservare i bellissimi e ricchi fondali marini. Fra le alte arenarie delle scogliere si apre poi il dolce golfo di Venere, seguito ancor più verso sud da quello ampio e animato di Vasto, con le larghe spiagge che tornano di nuovo ad essere sabbiose fino al confine col Molise. Le colline dell’entroterra, coltivate e colorate dalle piantagioni, irrompendo sulla costa sorvegliata dagli antichi trabocchi , fanno da scenografia al mare. In questa zona tutti i piccoli centri della costa sono caratterizzati da un aspetto tipico dei porticcioli, perché qui alla sera arrivano le barche da pesca cariche di pesce da vendere ai numerosi ristoranti a conduzione familiare. Questa parte della costa è più riservata e romantica, piena di spazi tranquilli, di calette isolate, dalle spiagge protette dalle scogliere e dall’atmosfera particolare dei borghi marinari. Questi luoghi erano amati anche da Gabriele D’Annunzio che qui trascorreva lunghi periodi alla ricerca della giusta ispirazione. La riviera sud è per tutti questi motivi il luogo ideale per le coppie in cerca di atmosfera per vivere tranquillamente le loro passioni e le loro emozioni, per le famiglie e per chi ama gli sport subacquei.

 

Nautica e porti d’Abruzzo

Chi ama gli sport nautici in Abruzzo potrà dar sfogo alla sua passione. Lungo il litorale troveranno numerosi porti commerciali e turistici per poter collocare le proprie imbarcazioni. Un esempio è quello rappresentato dalla zona prevalentemente peschereccia di Martinsicuro e dal grande porto della tradizione situato a Giulianova; entrambi offrono moderne strutture per attraccare le barche. A questi si aggiunge Roseto, caratteristico porticciolo turistico e i porti commerciali di Vasto, Ortona, dai quali fra l’altro ci si può imbarcare per raggiungere le splendide Isole Tremiti, riserva naturalistica marina, anche per compiere solo una bella escursione giornaliera. Ed infine Fossacesia che offre un porticciolo costruito da poco. Il porto turistico più importante della zona, per dimensioni e servizi offerti è Marina di Pescara, attivato nel 1989; è anche uno dei principali porti del Mediterraneo e punto di partenza per numerose crociere (Croazia, Grecia, Isole Tremiti, Gargano e Riviera del Conero).