verdisp

La Struttura

    • La StrutturaLa struttura domina un piccolo promontorio circondato dai Calanchi, e sembra sfidare le leggi di gravità al cospetto del più maestoso e imponente monumento paesaggistico della Riserva Naturale dei Calanchi di Atri, Oasi WWF.La Maiella, le vette del Gran Sasso, i Monti della Laga, l'Adriatico e la vallata del Vomano completano il paesaggio. Con il Centro storico dell'antichissima Atri a circa 1 km,...

Emozioni - Le Storie di Gerardo

La Luna e i Calanchi

La Luna e i Calanchi

Si narra che nell’Agro dell’antica Hatria, dove regnarono gli Acquaviva, nel cuore dell’Italia, ci fosse un angolo di paradiso; un pezzetto magico di terra dove i colori assumono forme e suoni e dove puoi trovare il tempo e la misura di te stesso.Si cela sotto forme inquietanti e strane che qualcuno chiama ancora oggi “Bolge Dantesche”…eppure, oltre quello scenario suggestivamente indefinito, quando la luna è nella sua fase piena, vengono…
Don Chisciotte è nato ad Atri

Don Chisciotte è nato ad Atri

Miguel de Cervantes, è stato uno scrittore, romanziere, poeta, drammaturgo e militare. È universalmente noto per essere l’autore del romanzo Don Chisciotte, uno dei capolavori della letteratura mondiale di ogni tempo, ma in pochi sanno che Atri fu il vero luogo d’ispirazione per la sua opera. Il Cervantes, infatti, nella premessa dell’opera Galatea, dedicata ad Ascanio Colonna, ricorda di aver servito come “camarero” ad Atri i Duchi Acquaviva e, in…
La Storia della Birra ad Atri

La Storia della Birra ad Atri

Sono numerosi i documenti e le testimonianze che ci consentono di individuare in Atri, come un dei primissimi centri in Italia per la produzione di Birra. Infatti, intorno all’VIII secolo, con la donazione del Conte Trasmondo III, si stabilirono ad Atri gli abati di Farfa, presso il Monastero Benedettino di S. Giovanni a Cascianello, sito su una collina a nord di Atri. Gli abati, in alcuni documenti del 1181, narrano…
L’uomo che realizzò la Cappella Sistina di Atri

L’uomo che realizzò la Cappella Sistina di Atri

Andrea De Litio: pittore di rilievo del Rinascimento Italiano e tra i massimi esponenti della pittura centro-meridionale dell'epoca. Nel 1445 Andrea De Litio giunse ad Atri, all'epoca un importante centro culturale del Rinascimento, grazie all'attività di mecenati dei Duchi Acquaviva e del Vescovo della città, oltre la ricca presenza di ordini religiosi, laici e di numerose famiglie nobili e mercantili. Ad Atri Andrea De Litio dimorò e aprì bottega dedicandosi…

    • Atri - La Regina delle Colline

      Atri - La Regina delle CollineLa città sorge su tre colli (Maralto, Muralto e Colle di Mezzo) che si affacciano sul mare Adriatico, verso il quale digradano, e su maestosi calanchi. La parte litoranea del territorio è costituita da una vasta pianura, che è attraversata dall’autostrada A/14 Adriatica e si estende nei pressi della Strada Statale 16 Adriatica.Dal centro storico di Atri si raggiungono in 10 minuti d’auto le spiagge di sabbia del comprensorio del Cerrano, dove sorge ancora la cinquecentesca Torre di Cerrano, fatta erigere da Carlo V nell’area dell’antico porto romano di Atri. La zona costiera è oggi Area Marina Protetta e nelle acque antistanti la Torre di Cerrano giacciono ancora i resti del porto di...

      Continua a leggere

    • I Calanchi - Le Bolge Dantesche

      RISERVA NATURALE “CALANCHI DI ATRI” – OASI WWF I Calanchi di Atri, noti anche come “le Bolge dantesche”, costituiscono la forma più suggestiva e spettacolare del paesaggio collinare adriatico, delle vere e proprie sculture naturali. Essi si estendono per circa 380 ettari, appena ad Ovest e Sud-Ovest di Atri. Le morfologie calanchive sono distribuite prevalentemente sul versante della sinistra idrografica del bacino del torrente Piomba, che scorre appena a meridione dell’area in studio con andamento all’incirca NW-SE.Solo il settore più settentrionale della Riserva ricade invece nella porzione più elevata del piccolo bacino del torrente Calvano. COME NASCONO I calanchi sono un fenomeno...

      Continua a leggere

    • Dintorni

      Atri ha una posizione geografica di particolare interesse anche per ciò che concerne gli spostamenti nelle zone limitrofe. In soli 10 minuti è possibile raggiungere le bellissime spiagge di Pineto, Silvi e Roseto degli Abruzzi.Queste tre città costiere, assieme a Martinsicuro, Tortoreto, Giulianova e Alba Adriatica sono definite le “sette sorelle”, ogni anno, infatti, questa ampia zona costiera si fregia della “bandiera blu”, a riprova dell’eccezionale qualità del mare.Nella zona interna sono da tener in considerazione Castelli, che rappresenta la capitale della ceramica artistica teramana ed abruzzese, di grande interesse sono il Museo della Ceramica e la Chiesa di San Donato. Civitella...

      Continua a leggere